Caricamento Eventi

10 anni di Cyber Masters: La Notte che Bruciammo L.A.R.P.

€99,99

Dettagli

Inizio:
22 giugno, ore 8:00
Fine:
23 giugno, ore 17:00
Costo:
€99,99
Categoria Evento:
Tag Evento:
, ,
Sito web:
https://www.facebook.com/events/247954336098655/

Organizzatore

Cyber Masters
Email:
info@cybermasters.it
Sito web:
www.cybermasters.it

Luogo

Gazzo di Bigarello
via Stazione
Gazzo di Bigarello, Bigarello, MN 46030 Italia
+ Google Maps

Mirandola, Anno 2111.
La metropoli, sotto attacco hacker, è stretta nella morsa di un Embargo che non offre vie di fuga.
Tra i fuochi delle rivolte cittadine emergono criminali spietati e pronti a tutto.
Tu sarai uno di loro.

 

  • 99 MOTIVI PER CUI UN LIVE CYBERPUNK E’ MIGLIORE DI UN LIVE FANTASY
    1. In un live fantasy un “party” è composto da : un nobile guerriero, un agile elfo esploratore arciere, una bella maga, un coriaceo nano e un devoto chierico. In un live cyberpunk il “party” è composto da un trafficante d’armi senza un occhio, da un sanguinario cyborg con due cannoni al posto delle braccia, da una puttana ladra, da un hacker dal cervello fuso e da un mostro mezzo umano dal genoma mutato.
    2. In alternativa, un “party” è un’orgia sessuale composta da un’accozzaglia di disadattati drogati e immersi nelle luci psichedeliche di chissà quale bettola suburbana
    3. Nel cyberpunk, l’unica “carica” che ti può essere conferita è un panetto di esplosivo al plastico attaccato sotto al cavallo dei calzoni
    4. Nel Fantasy ci si saluta con “Mio Signore” – “Sua eccellenza” – “Eminenza” o “Vossignoria Illustrissima”; Nel cyberpunk ci si saluta con “Stronzo Fottuto” – “Pezzo di Merda” – “Testa di Cazzo” e “Figlio di Troia”
    5. La tendenza esistente nel fantasy è quella di salire di livello, nobiltà d’animo, eroismo e purezza di spirito. Nella direzione esattamente opposta esiste la scala di valori del Cyberpunk.
    6. Un oggetto magico dal nome aulico del tipo: “La Perduta Mazza della Corruzione dell’Acciaio” può essere comodamente sostituito da uno sporco e rugginoso tubo di ferro.
    7. Nel Fantasy,morire è una occasionale disgrazia seguita da una eroica vendetta. Nel Cyerpunk, essendo morte e vendetta una routine quotidiana, l’eccezione è costituita da due persone che bevono tranquillamente assieme.
    8. Nel Cyberpunk, se sei un miserabile pezzente senza un braccio, cattivo, stupido e con una telecamera al posto di un occhio, sei già una persona al di sopra della media.
    9. Niente verdeggianti colline o boschi incantati; nessun posto è divertente come una discarica a cielo aperto.
    10. Nel fantasy gli hobbit sono piccoli ed eroici nanerottoli. Nel Cyberpunk sono solo dei gustosi spiedini da arrostire.
    11. Nel Cyberpunk tutti possono scagliare potenti magie dalle canne dei loro fucili.
    12. Nel fantasy, tutto ciò che ha un prezzo può essere comprato, anche una vita umana. Nel Cyberpunk vige la stessa legge, ma i prezzi sono MOLTO più bassi.
    13. Nel cyberpunk non occorre essere dei nani per bere litri e litri di birra.
    14. Non hai un costume figo? Basta un po’ di luce UV e la fluorescenza ti regalerà emozioni.
    15. Un oggetto magico dal nome aulico del tipo: “Il Fiammeggiante Bastone della Fonte degli Arcaici Dragoni Estinti” può comodamente essere sostituito da un lanciafiamme alimentato a benzina.
    16. Vivere, morire, affermarsi… nel fantasy è tutto apparentemente complicato; nel cyberpunk è tutto dannatamente semplice.
    17. Nel dubbio, puoi sempre pestare qualcuno; avrai agito in modo coerente.
    18. Tutto può essere riciclato.
    19. Tutto può essere biociberneticamente migliorato
    20. Tutto può essere ucciso a fucilate
    21. Tutto può essere mangiato.
    22. Se uno qualsiasi dei punti 19, 20, 21 e 22 non viene mantenuto, puoi dire di stare giocando ad un live fantasy.
    23. Puoi vedere tutti i draghi che vuoi se nel cyberpunk riesci a mettere le mani su un corriere della droga.
    24. Nelle avventure fantasy, a vincere è sempre l’eroe e a perdere è sempre il mostro. Nel Cyberpunk, i mostri vincono e i mostri più deboli perdono. Gli eroi non esistono.
    25. Nel Cyberpunk non si cantano poesie epiche intorno a un focolare, si ululano canzonacce intorno a una catasta di copertoni in fiamme
    26. Il riciclatore è un giudice più imparziale di qualunque divinità.
    27. Se hai abbastanza soldi, sei automaticamente un dio.
    28. Curare qualcuno che sta male non significa elevarsi moralmente, ma solo guadagnare qualcosa.
    29. Nel cyberpunk, sei finisci in galera mezzo morto, pestato a sangue e rapinato, puoi ritenerti eccezionalmente fortunato.
    30. Se ti presenti in bikini fluo e sai arrampicarti su un palo da lap dance, probabilmente conquisterai il potere e arriverai alla fine della campagna senza difficoltà e senza manco sparare un colpo.
    31. Un tuffo nei rottami e sei già ricco.
    32. Nel Fantasy, perdere un arto è una disgrazia. Nel Cyberpunk, perdere un arto significa fare spazio a una enorme arma che vomita piombo e fuoco.
    33. Se sei ignorante, nel Fantasy ti serviranno anni di studi per apprendere un mestiere. Nel Cyberpunk, in 10 secondi, puoi ficcarti una scheda nel cervello a martellate.
    34. Non esistono “buoni” e “cattivi”, ma solo “cattivi” e “più cattivi”
    35. Non esistono “sani” e “malati”, ma solo “malati” e “devastati”
    36. L’oggetto magico costoso e introvabile chiamato “il Portentoso Orbe della Luminosa Deflagrazione” nel Cyberpunk è una bomba a mano ottenuta con un barattolo di fagioli, un pugno di chiodi e una manciata di polvere pirica.
    37. Se non sai cosa fare, puoi sempre fare da cavia.
    38. Oppure prostituirti o vendere qualche organo.
    39. Oppure seguire il punto 17
    40. Se piove non è un problema perchè un buon 50% dell’area di gioco e tutte le location importanti sono al coperto
    41. Un cyborg di serie B fatto veramente male, con sangue finto, protesi raffazzonate e trucco cadente, nel cyberpunk è già un ottimo cyborg.
    42. Sei già un telepate: hai un cellulare.
    43. Sei già armato: stai impugnando un tubo.
    44. Sei quasi onnisciente: hai un computer collegato alla Rete
    45. Sei in grado di volare: hai appena messo piede su una mina.
    46. Se nel fantasy dici a un personaggio: “Lurido Bastardo!” quello ti può rispondere : “Modera i termini, insignificante plebeo, o ti farò incarcerare per lesa maestà”. Nel Cyberpunk ti risponderebbero: “Trattarmi così gentilmente non ti servirà a salvarti la pelle”.
    47. Nel cyberpunk ci si inchina solo quando ti tagliano le gambe con una motosega.
    48. Nel Cyberpunk non devi presentarti quando ti viene concesso e solo a certe persone; ti presenti a chi ti pare, quando ti pare e come ti pare.
    49. Esplosivi improvvisati!
    50. Armi da fuoco malfunzionanti!
    51. Turpiloquio!
    52. Moralità discutibile e sempre in riassestamento a seconda dell’evenienza!
    53. Nel Fantasy il Re siede su un elegante trono d’oro in pelle di ermellino; nel Cyberpunk, il “Re” siede su un trono di soldi, armi automatiche, partner poco vestiti e nemici morti.
    54. Un live Cyberpunk non è un live di amici, è un live di NEMICI.
    55. Tutti sono morti che camminano, bersagli viventi o materiale da riciclare.
    56. Se ti annoi, “il Genoma ti manda in coma!”
    57. Nel Fantasy, tutti sono uniti per costruire un regno migliore. Nel Cyberpunk, tutti sono concordi nel voler costruire un mondo PEGGIORE.
    58. La vita di un personaggio fantasy è una candela che arde più o meno velocemente. I personaggi Cyberpunk di solito ardono e basta poiché i lanciafiamme artigianali imperversano.
    59. “Controlla il melanoma, e vieni a bere al Genoma!”. Vale la pena esserci solo per questo motto.
    60. Nel Fantasy i nemici morti vengono sepolti oppure lasciati decomporre con disonore, nel Cyberpunk nemici morti vengono grigliati quando è ora di cena.
    61. “Dammi una mano” in gergo cyberpunk non è affatto un’allegoria.
    62. “Hai del fegato?” in gergo cyberpunk non significa chiedere se si ha o meno coraggio.
    63. Con due cannoni al posto delle braccia, cingoli al posto delle gambe, un corpo blindato, telecamere al posto degli occhi e un laser dentro la bocca, nessuno avrà il coraggio di chiamarti “mostro”.
    64. Esistono già i golem: si chiamano “androidi”
    65. Nessuna corporazione fantasy è ricca e potente quanto una multinazionale.
    66. Puoi puntare una pistola in bocca a qualcuno dicendogli “E’ vero che sono un elfo?” che quello ti risponderà certamente “Sì”. Ne consegue che il tuo gioco, in un contesto cyberpunk, non è così strettamente legato alla razza alla quale appartieni.
    67. Nel cyberpunk ci si saluta togliendosi il cappello solo se assieme ad esso ti viene staccata la testa.
    68. Nel cyberpunk non devi temere per la tua incolumità; essa è già in pericolo da quando sei nato.
    69. Chiunque può improvvisarsi prete, medico, scienziato, filosofo o guardia del corpo senza averne la minima competenza.
    70. Piove? C’è nebbia? L’atmosfera è opprimente? L’aria è irrespirabile a causa dello smog? Quello che nel fantasy è “cattivo tempo”, nel Cyberpunk “è proprio una bella giornata”
    71. Nel cyerpunk, ignoranza e scortesia sono valori fondamentali.
    72. Il fascino delle mutazioni genetiche incontrollate può dare vita a migliaia di razze non umane di fronte alle quali il Faerun impallidirebbe.
    73. Il Fantasy muore se avviene un’apocalisse. Il Cyberpunk NASCE sulle ceneri di quella stessa apocalisse e vi prospera.
    74. Vestiti con quello che trovi e come accidenti vuoi, che sei già a posto e in linea con l’ambientazione.
    75. Quentin Tarantino avrebbe approvato sicuramente il nostro live.
    76. Anche Lamberto Bava, Sergio Stivaletti e i registi di B movie italiani avrebbero fatto la stessa cosa.
    77. Signore degli Anelli versione Cyberpunk: se l’Anello di Sauron fosse stato affidato a degli avventurieri cyberpunk sarebbe sparito due minuti dopo la consegna, evitando migliaia di prolisse pagine di avventure e viaggi in terre sconosciute. A tal proposito:
    78. Aragorn si sarebbe scopato Arwen senza troppe cerimonie e avrebbe gestito insieme a lei una piantagione di erba-pipa allucinogena a Gran Burrone. Questo, ovviamente, dopo avere seccato Elrond.
    79. Gimli avrebbe orientato le politiche minerarie del suo popolo di nani al fine di estrarre Uranio per scopi bellici ed energetici.
    80. Boromir sarebbe stato ammazzato comunque da qualche ignoto ladro e derubato di armatura, scudo e spada. A tal proposito, nessuno ne avrebbe fatto chissà quale dramma.
    81. L’elfo Legolas sarebbe rimasto vittima di orridi esperimenti genetici da parte di Saruman atti alla replicazione in laboratorio della nota agilità muscolare degli elfi, che ha come effetto collaterale la crescita della cartilagine auricolare e una certa malinconia di fondo.
    82. Quel vecchio bastardo di Gandalf si sarebbe preso l’anello e avrebbe preso il posto di Sauron.
    83. I Nazgul cyberpunk erano solo ologrammi col sonoro mal riuscito. I cavalli erano, ovviamente, due attori con indosso un costume da cavallo.
    84. I quattro hobbit Frodo, Pipino, Merry e Sam, come già detto nel punto 10, sarebbero diventati dei gustosi spiedini.
    85. Sotto l’assalto di decine di motociclisti armati di catene, vestiti con giubbotti borchiati e creste multicolori Tom Bombadil non sarebbe durato 5 minuti.
    86. In un contesto cyberpunk, la Contea sarebbe diventata una immensa grigliata per i sopra citati motociclisti.
    87. Ragni giganti mutanti come Shelob sarebbero stati comuni in ogni appartamento della Terra Di Mezzo Cyberpunk
    88. Sauron il re del male? Non avete ancora visto ME con un tubo di ferro in mano…
    89. Droghe sperimentali!
    90. Operazioni chirurgiche illecite!
    91. Radiazioni e contaminazioni!
    92. Sesso selvaggio, occasionale e indiscriminato! (ipotesi da verificare…)
    93. Cibo e bevande a profusione, sintetizzate da scarti e a prezzi modici!
    94. Riciclaggio di cose e persone!
    95. Mutanti!
    96. Organizzazioni criminali sanguinarie e immorali!
    97. Corruzione!
    98. Protesi bioniche personalizzate!
    99. E soprattutto, tanto amore da parte di noi master 😉
  • ALTRI 99 MOTIVI PER CUI UN LIVE CYBERPUNK E’ MIGLIORE DI UN LIVE FANTASY
    1. Correre con la faccia sporca e i capelli verdi, urlando, con la lingua di fuori e agitando un’accetta è sempre segno di un’ottima interpretazione del personaggio
    2. Per risolvere gli enigmi più complicati servono solo armi più grosse
    3. L’onore è in vendita a prezzo scontato
    4. Un lurido bancone di metallo con sopra della vetreria di laboratorio e un letto sporco sono già un centro scientifico di ricerca all’avanguardia
    5. Nessun nemico sarà mai più ostile dell’amico che ti è più vicino
    6. L’inquinamento non peggiora il background, lo migliora
    7. Come sopra per il brutto tempo, la nebbia e la pioggia battente sono indice di “ottimo clima”
    8. Non servono oggetti magici per essere più forti, serve solo un chirurgo squilibrato e qualche organo in più da innestarsi
    9. Violenza e turpiloquio, tutto a prezzi popolari!
    10. Se la tua quest giunge ad un punto morto, puoi drogarti in un angolo e\o metterti a ballare in pista schizzando vomito ovunque che sicuramente un importantissimo PNG ti noterà e ti prenderà sotto la sua ala protettrice.
    11. Stai cercando il tuo accampamento perché vuoi rifugiarti da qualche parte al sicuro dai tuoi nemici? Sorpresa! Non esiste alcun posto dove puoi rifugiarti.
    12. Pensi di potertene stare comodamente chiuso nel tuo accampamento per due giorni, protetto dalle mura e dalla sua sovranità, perché fuori di esso è pieno di nemici che vogliono ucciderti? Controlla il punto 11.
    13. Ciò che è moralmente riprovevole in un live fantasy, in un live cyberpunk è un comportamento apprezzabile.
    14. Non puoi vincere.
    15. Non puoi pareggiare.
    16. Non puoi neppure ritirarti.
    17. Diventare vittima di strozzini schiavisti sessuali che ti costringono a lavorare con una sella sulla schiena e le briglie in bocca, significa far compiere al tuo personaggio un balzo non indifferente nella scala gerarchica locale.
    18. In un live fantasy un oggetto rotto è un oggetto inutile. In un live cyberpunk, un oggetto rotto è ciò per cui la gente combatte, vive e muore ogni giorno.
    19. Se non sei la cura ai problemi che ti circondano, allora sei TU il problema.
    20. Gli eroi, i santi, e le persone con buoni propositi hanno un sapore inimitabile quando sono fatti alla griglia da una banda di scapestrati dalla faccia dipinta.
    21. Con noi, e grazie a noi, puoi davvero diventare una persona peggiore.
    22. Ogni soluzione genera nuovi problemi.
    23. Si può essere ubriachi ed eccellenti chirurghi nella medesima fase temporale.
    24. Il tradimento è una forma alternativa di rispetto. Per se stessi, ovviamente.
    25. Vietato ai minori di anni 16.
    26. Il problema droga viene trattato con molta sensibilità: è troppo poca e troppo cara.
    27. Congratulazioni! L’operazione è perfettamente fallita.
    28. Se collassi su un divano o in un angolo sporco e in penombra non dai cattivo esempio e non esci dal personaggio, ma valorizzi l’allestimento scenografico.
    29. Nessuno viene ucciso. Semplicemente, l’assistenza sanitaria non è arrivata in tempo per salvare la vittima.
    30. Dal punto 29 ne consegue che in Cybermasters ad ucciderti non sono i giocatori né i master o i nemici, ma l’indifferenza generale nei tuoi confronti.
    31. Se ti fermi per un istante ed alzi lo sguardo al cielo per fissare il cielo stellato e contemplarne la bellezza, qualcuno ti ha già piantato un coltello nel fegato. Così impari ad abbassare la guardia.
    32. Nel fantasy tu preghi, gli dei ti ascoltano e a quel punto puoi lanciare magie curative su te stesso. In Cybermasters, tu preghi i Web Masters, loro ti ignorano, tu paghi un medico e lui ti cura. Potrà essere triste, ma è indubbiamente realistico.
    33. Avrai una degna sepoltura nello stomaco di qualcuno.
    34. Sorridi! Domani sarà peggio.
    35. Se i nemici sono alle porte, puoi allearti con loro e salvare la pelle uccidendo i tuoi amici.
    36. Se tutto intorno a te c’è solo morte, distruzione e mancanza di speranza, forse è meglio se adesso ci vai piano coi vandalismi, altrimenti non rimarrà più nulla con cui divertirsi domani.
    37. Cemento, vetroresina e acciaio durano più di un qualsiasi bosco.
    38. In un live di vampiri, il giocatore si sveglia di notte e parassita il sangue delle persone per sopravvivere. In un live cyberpunk il giocatore fa la stessa cosa sia di notte che di giorno.
    39. Non è un criminale. Si chiama “datore di lavoro”
    40. Non è sequestro. Si chiama “adozione a sorpresa”
    41. Non è uno schiaffo. Si chiama “carezza ad alta velocità”
    42. Non è omicidio. Si chiama “test di sanguinamento eccessivo ben riuscito”
    43. Non è stupro. Si chiama “carenza di affetto soddisfatta coercitivamente”
    44. Non è un pestaggio. Si chiama “colloquio”
    45. Non è schiavitù. Si chiama “contratto di lavoro a tempo indeterminato”
    46. Non è prostituzione. Si chiama “aiutare una persona che ha bisogno”
    47. Non è un pugno. Si chiama “prove tecniche di colloquio”
    48. Non è codardia. Si chiama “prudenza”
    49. Il nostro live ha ferito la tua sensibilità? Allora abbiamo fatto un ottimo lavoro.
    50. Ti garantiamo che sarai trattato male esattamente come tutti gli altri.
    51. Puoi acquisire l’invisibilità senza l’ausilio di sofisticate tecnologie o di arcane conoscenze: è sufficiente un grosso scatolone sotto al quale nascondersi.
    52. Hai un piano? Non funzionerà.
    53. Hai un’ottima idea? Nessuno la ascolterà.
    54. Lo stai costruendo? Se funziona, esploderà. In caso contrario, non funzionerà e a quel punto il tuo datore di lavoro farà esplodere TE.
    55. Sei libero di scegliere fra danneggiare te stesso o fare la scelta sbagliata.
    56. La gente si nutre e si pasce dei tuoi problemi, e farà tutto il possibile perché essi durino più a lungo che mai.
    57. Quel caldo fuoco che ti potrebbe confortare durante il freddo inverno nucleare potrà provenire solo dall’ugello di un lanciafiamme.
    58. Lo Smashwall. Serve aggiungere altro?
    59. Il giocatore cyberpunk è come il maiale: non si butta via niente.
    60. In un live fantasy ci sono sempre delle pallosissime riunioni di ore ed ore fra nobiluomini per decidere sulle sorti dei vari regni. Nel live cyberpunk si decide tutto in 5 minuti e le restanti ore sono investite a ballare urlando intorno a un bidone in fiamme.
    61. Si può uccidere il proprio migliore amico per un sacchetto di porri paracadutato come scarto agricoloda un aeromobile di passaggio.
    62. Nel dubbio, si può sempre accendere il riciclatore.
    63. Quando un personaggio chiave della trama muore, nel live fantasy sono lacrime e pianti e giorni di lutto e onori. Quando accade la stessa cosa in un live cyberpunk la gente festeggia barbaramente e dopo 10 minuti c’è già qualcuno che si è preso la poltrona del defunto.
    64. La depravazione genera profitto.
    65. Il primo live di ogni nuovo giocatore non solo è gratis, ma è anche traumatizzante.
    66. Solitamente, in un live fantasy, un guaio esplicito viene evitato con accortezza. In un live cyberpunk, quello stesso guaio viene scatenato giusto per vedere l’effetto che fa.
    67. Dal punto 66, si evince l’Assioma dell’Escremento: “poni un grosso e visibile escremento in mezzo al campo e dove tutti possono accedere. Sicuramente, in un live cyberpunk, qualcuno proverà a calpestarlo volontariamente e con forza, schizzando feci ovunque e su tutti coloro che stanno intorno”
    68. Sei famoso? Con ogni probabilità sei anche prossimo alla morte.
    69. Sei ricco? Con ogni probabilità sei anche prossimo alla morte.
    70. Sei bello, intelligente, carismatico e versatile? Con ogni probabilità sei già morto.
    71. Abbiamo solo giocatori “consumati”…. dalla fame, dalla miseria, dalle brutture.
    72. Puoi dichiarare di essere chi ti pare, se hai abbastanza proiettili nel tuo fucile da usare come documenti per l’autocertificazione.
    73. Offriamo solo il peggio di noi stessi, e lo selezioniamo accuratamente per tutti i giocatori.
    74. Stai sanguinando? Benvenuto a cybermasters!
    75. Stai svolgendo “prestazioni” nel corso di un barbaro assalto all’arma bianca da parte di mutanti radioattivi? Benvenuto a cybermasters!
    76. La specie in via di estinzione sei tu.
    77. Tutti sono ricchi interiormente. Di organi da donare.
    78. Avere un colapasta come elmetto è ridicolo? Prova a dirmelo adesso, legato come sei ad un palo per le esecuzioni, cosparso di benzina e con le ossa rotte.
    79. Ogni quest ha almeno 3 livelli diversi per poter fallire: grave, catastrofico e apocalittico.
    80. Dopo il terzo o quarto live cyberpunk fatto con noi, inizierai a trovare divertenti le scene di distruzione, guerra e degrado. Solo allora comprenderai appieno il punto 21.
    81. Se speri di ottenere qualcosa da un personaggio non giocante finendo sotto la sua ala protettrice, sappi che sei stato inconsapevolmente assunto come scudo umano.
    82. Ogni mancanza di idee e\o buco nell’avventura può essere agevolmente sopperita da assalti di persone a caso, vestite a caso, che brandiscono armi a caso e dicono cose a caso, che sarà comunque un successo.
    83. Tu sei il cattivo. I buoni sono i nemici.
    84. Quando scoppia una rivolta o si scatenano guai seri, il detto “prima i vecchi, le donne e i bambini” si riferisce sempre a chi deve andare in prima linea a sparare.
    85. Il fulcro vitale del luogo di gioco non è la sontuosa sala del nobile o la stanza fortificata del cavaliere, ma uno schifoso, unto e chiassoso bar dove vendono alcolici di sintesi ai criminali del posto.
    86. Come nella vita vera, anche nel nostro live il barista è fondamentale.
    87. Il problema delle malattie senili è stato risolto alla perfezione: usi la protesica o muori giovane.
    88. Sei hai due uncini al posto delle mani puoi comunque fare il 90% delle cose possibili, incluso programmare computer, operare qualcuno, combattere, arrampicarti e persino grattarti la schiena.
    89. Il restante 10% (come ad esempio allacciarsi le scarpe) puoi comunque farlo piantando uno dei tuoi uncini nell’occhio di un qualche disgraziato e costringendolo con la forza ad obbedirti.
    90. Un personaggio “brillante” è probabilmente carico di esplosivo.
    91. Un personaggio “aperto” probabilmente giace squartato su un tavolo operatorio.
    92. Tutti sono consenzienti, solo che alcuni non lo sanno e occorre ricordarglielo con decisione.
    93. Segue dal punto 92; per ricordarglielo ci sono due modi: quello facile e quello molto facile.
    94. La tua testa è il mio ciondolo portafortuna.
    95. I raggi gamma e le radiazioni sono gratis e illimitati per tutti.
    96. Ogni valanga di guai viene spartita fra tutti i miserabili del posto in modo direttamente proporzionale: i più miserabili avranno la dose maggiore di guai, i meno miserabili ne avranno di meno. Chi non è miserabile, semplicemente, non avrà problemi quando essi si presenteranno.
    97. Man mano che giocherai a Cybermasters, troverai sempre più difficile pronunciare la parola “messere” o “mio signore” in altri contesti live diversi dal nostro.
    98. Se giochi bene, finirai male. Se giochi male, finirai peggio.
    99. Se noi master vi picchiamo, vi maltrattiamo e vi brutalizziamo è perchè vi vogliamo bene. Questo dovrebbe farvi capire quanto siete fortunati. Pensate a cosa potremmo farvi se vi volessimo male…

Quanto costa l'evento?

Quanto costa l’evento?

Quanto costa l’evento? L’evento costa solamente 99.99 euro

BIGLIETTO STANDARD 99.99 EURO
BIGLIETTO SCONTATO 99.99 EURO
BIGLIETTO SUPER SCONTATO 99.99 EURO
BIGLIETTO ALLA PORTA 99.99 EURO
BIGLIETTO ALLA FINESTRA 99.99 EURO
BIGLIETTO AL BANCONE 99.99 EURO
BIGLIETTO SOSTENITORE 99.99 EURO
BIGLIETTO SOSTENITORE DEL DEMONIO 99.99 EURO
BIGLIETTO SOSTENITORE DEI POTERI FORTI 99.99 EURO
BIGLIETTO SOSTENUTO 99.99 EURO
BIGLIETTO EBBASTA 99.99 EURO
BIGLIETTO X2 99.99 EUROX2
BIGLIETTO COMITIVA 99.99 X N DOVE N E’ IL NUMERO DI PERSONE DELLA COMITIVA
BIGLIETTO PORTA UN AMICO 99.99 EURO
BIGLIETTO PORTA UNA AMICA 99.99 EURO
BIGLIETTO PORTA UN PARENTE 99.99 EURO
BIGLIETTO PORTA UN ANIMALE DI COMPAGNIA 99.99 EURO
BIGLIETTO PORTA UN FIGLIO ILLEGITTIMO 99.99 EURO
BIGLIETTO PORTA UN COLTELLO 99.99 EURO
BIGLIETTO SBAGLIATO 99.99 EURO
BIGLIETTO DI UN ALTRO EVENTO MA CHE PERO’ POSSO USARE ANCHE PER QUESTO 99.99 EURO
BIGLIETTO NON RIMBORSABILE 99.99 EURO
BIGLIETTO AL PORTATORE 99.99 EURO

No Replies to "10 anni di Cyber Masters: La Notte che Bruciammo L.A.R.P."


    Got something to say?